mercoledì 1 dicembre 2021

POLLO ALL'ORIENTALE

 

 

Siate oneste,anche a voi

quando siete a dieta ,la fettina di pollo (o tacchino ) alla griglia la tollerate  un paio di volte al massimo ..vero? ehh capisco ,però questo condimento, se vi piace l'agrodolce tipico della cucina orientale è perfetto per voi!

Accompagnatelo a riso,o  spaghetti di soya e avrete un piatto completo,con pochi grassi e davvero (davverissimo) gustoso!

Io ne preparo in abbondanza,poi lo congelo suddiviso in vaschette monoporzione..è un pasto sempre pronto per quando non ho voglia di stare ai fornelli e si scongela in un paio di minuti nel microonde.

A dire la verità, non è una ricetta orientale, ma mi sembrava lungo scrivere Pollo in agrodolce, con peperoni mele ecc.. pertanto ecco spiegata la nascita della ricetta del pollo all'orientale.

 


 Ingredienti per 4 persone

  •  350 g di petto di pollo o tacchino,
  • 1 mela tipo granny smith (comunque poco dolce)  sbucciata e tagliata a pezzetti *
  • 2 cucchiai di olio di semi,
  • 2 cucchiai di amido di mais,
  • 2 cucchiai di aceto di mele,
  • 2 cipollotti tritati,
  • 1 bicchiere di brodo vegetale,
  • 1 peperoncino,
  • 2 falde di peperone tagliate a listarelle (io uso il giallo perchè è piu' dolce),
  • 2 cucchiai di salsa di soya,
  • 1 cucchiaino di paprika ,
  • 1/2 cucchiaino di aglio in polvere,
  • 1 cucchiaio di concentrato di pomodoro,
  • sale,pepe.

PROCEDIMENTO

-Tagliate la carne a pezzetti piccoli,passateli nell'amido di mais e setacciateli.

-In un wok o in padella mettete l'olio,  rosolate i pezzetti di carne con i cipollotti, lasciate cuocere un paio di minuti poi sfumateli con l'aceto di mele e aggiungete i pezzetti di peperone e  mela.

-In una ciotola la salsa di soya,il concentrato di pomodoro,la paprika, l'aglio e il peperoncino,mescolate bene e versate questa salsa nel wok,mescolate bene e cuocete per una decina di minuti,se asciugasse troppo aggiungete il brodo.

Buon appetito!

* volendo la mela può essere sostituita da ananas fresco, per i miei gusti è eccessivamente dolce ,preferisco di gran lunga una mela asprina.

Ciao!

Simona

 


domenica 14 novembre 2021

SPINACINE

 


 


 Le Spinacine sono quelle cose comode da fare se devi mangiare carne, ma non ti va  perchè vuoi solo verdura, e sono anche quelle cose comode da fare se devi mangiare verdura, ma non ti va perchè vuoi solo carne.

Si lo so, sembra un assurdo scioglilingua ma è la verità ,le due cose insieme (pollo e spinaci) li rendono

molto piu' gustosi, forse è per questo che ai bambini piacciono tanto.

Io ho provato varie ricette,tutte senza aggiunta di formaggio splmabile (o ricotta),a me sono sembrate un po' stoppose e pesanti così ho provato con l'aggiunta di ricotta, ed è tuttaltra cosa,conferisce quella morbidezza che mancava, se volete una versione vegetariana,basterà sostituire la carne con lo stesso peso di ceci lessati ma ben scolati e asciugati.

E' vero che come diceva mio nonno ,fritta è buona anche una ciabatta, ma si possono cuocere anche solo con un filo d'olio, poi si possono fare nelle forme che preferite tonde o a cotoletta, o anche piccoline tipo nuggets, e saranno perfette sia come finger food per accompagnare un'aperitivo.

INGREDIENTI per 4 spinacine tonde diametro 7 o 2 grandi

  • 150 g di petto di pollo (o tacchino) tagliato a pezzetti,
  • 60 g di spinaci lessati e ben strizzati,
  • 40 g di parmigiano,
  • 2 cucchiai di formaggio spalmabile o ricotta ,
  • noce moscata, sale e pepe.

Per la panatura

  • 1 uovo, farina e pan grattato.
  • Olio per friggere (io ho usato 1 cucchiaio di olio di cocco).

PROCEDIMENTO

- Mettete nel frullatore tutti gli ingredienti, salate a piacere e azionate il blender a impulsi fino ad ottenere un impasto lavorabile.

-Formate le spinacine aiutandovi con un coppapasta (ma anche senza),

passatele nella farina, poi nell'uovo precedentemente sbattuto con sale e noce moscata, poi nel pangrattato.

-Scaldate l'olio in padella e cuocete le spinacine 3/4 minuti per parte,con olio non troppo caldo (altrimenti cuociono subito l'esterno, ma non  l'interno) dovranno essere dorate in entrambi i lati.

Mangiatele calde!

ps: una volta impanate si possono congelare anche da crude, poi le dovrete cuocere senza scongelarle.

Ciao!

Simona



lunedì 8 novembre 2021

TIROT MANTOVANO- FOCACCIA ALLA CIPOLLA


Voi lo conoscete il Tiròt?

 Prima di vedere la serie , Dinner club la serie con Carlo Cracco su Amazon Prime ,io non l'avevo mai sentito nominare, in effetti sui social passano le mille ricette della  Blogsfera e gira e rigira vedi spesso le stesse proposte, tradizionali e non, ma questa io me l'ero proprio persa..e dire che è davvero notevole.

A onor del vero,prima di questa serie ,che devo dire mi è piaciuta davvero tanto, non avevo neanche mai pensato che Cracco potesse essere simpatico, anzi avrei detto che le parole Cracco e simpatia non potessero essere messe nella stessa frase, ma mi sono dovuta ricredere.

Nella puntata girata sul Delta del Po, con Fabio De Luigi, si è parlato della tipica schiacciata di Felonica alle cipolle e mi sono fiondata subito su Google a cercare la ricetta e ce ne sono tante io ho mixato un po' con quello che avevo in casa, ma il risultato è stato davvero ottimo.

E' una ricetta semplice, senza tanti impasti e particolari strumenti ..a mano in una ciotola si fa in pochi minuti e otterrete una focaccia grande come la leccarda da forno che potrete tagliare a quadrotti per un buffet o un aperitivo o servirla in un cestino del pane.



INGREDIENTI per una teglia grande piu' o meno come la leccarda del forno.

  • 400 g di cipolle dorate,
  • 300 g di farina 0,
  • 200 g di farina Manitoba,
  • 4 g di lievito di birra disidratato (o 8 fresco),
  • 2 cucchiaini di zucchero,
  • 50 g di strutto sciolto,
  • 50 g di latte,
  • 3 cucchiai di olio evo,
  • 8 g di sale fino.
PROCEDIMENTO

-Affettate le cipolle sottilmente (io ho usato la mandolina) e mettetele da parte.
-In una ciotola capiente unite le farine ,lievito e zucchero, mescolate bene.
-A parte unite acqua, latte, olio e strutto sciolto, mescolate bene e unite i liquidi alle polveri poco alla   volta, mescolando con una forchetta e appena l'impasto inizia a prendere consistenza aggiungete il   sale  e le cipolle, impastate e otterrete un composto molto morbido.
-Coprite la ciotola con pellicola e mettetela a lievitare al caldo (forno con luce accesa),fino al   raddoppio.
-Prendete la teglia ungetela bene e ungetevi le mani, capovolgete la ciotola con l'impasto sulla teglia,   non sgonfiatelo ma iniziate a tirarlo (da qui Tiròt) per allargarlo fino a ottenere uno spessore di un cm   e  mezzo circa e lasciatelo lievitare circa 30 minuti.
-Accendete il forno a 180 ° ventilato e appena è a temperatura cuocete il vostro tiròt per 25 minuti,   deve   risultare dorato.
-Lasciate intiepidire prima di servirla.

-Anche questa è una ricetta che si può congelare da cotta e potrete scongelare in pochi minuti nel tostapane o in forno.

Ps: in tutte le ricette che ho visto si raccomandavano di non sostituire lo strutto..ma secondo me se si volete provare una versione veg, sostituendo lo stesso peso dello strutto con olio  di oliva (oltre a quello già previsto),non risulterà così morbida, ma essendo una schiacciata deve risultare buona per forza!

Ciaoo!!
Simona






domenica 31 ottobre 2021

PLUMCAKE ALLO YOGURT - SENZA BURRO

 



E anche nel 2021 è arrivato Novembre!

E come ogni Novembre che si rispetti  in pianura padana, sono arrivate quelle giornate grigie e nebbiose ,perfette per i divano/tisana/copertina adicted !

e cosa ci inzuppi nella tisana/cappuccino/ cioccolata in tazza?

No, non mi dite biscotti perchè non voglio entrare nel vortice biscottifero fino a Dicembre ,adesso è il periodo perfetto per il plumcake!! 

Veramente per Ciruzzomio il plumcake va bene tutto l'anno ,è infatti un dolce che ama particolarmente e io ne avrò provate millemila ricette senza mai indovinare quella sublime, perfetta, pastosa (ma non gommosa), morbida e umida come quella di... 

(state pensando a un super pasticcere per caso?!?)..sbagliato! 

Secondo Ciruzzomio il top plumcake è quello del Mulino bianco!! e la ricetta perfetta l'ho trovata da Simona Mirto del famosissimo blog Tavolartegusto ,non è tanto la ricetta ad essere particolare quanto i consigli su come procedere per fare in modo che si formi la classica crepa tipica di un plumcake che si rispetti,  che soprattutto non si sgonfi e mantenga la gobbetta centrale fino a fine cottura.

Io l'ho già provato un paio di volte, con yogurt al cocco e alla vaniglia ed è veramente buonissimo, ho fatto solo una piccola variazione alla quantità di yogurt perchè n casa avevo un vasetto da 150 g e ho aggiunto un po' di latte.

Le dosi sono per uno stampo 22 X  10, ma questo impasto potete usarlo nei classici pirottini monoporzione da plumcake o da muffin.

INGREDIENTI

  • 150 g di farina 00,
  • 50 g di fecola di patate,
  • 1 bustina di lievito per dolci,
  • 100 ml di olio di semi (io arachidi),
  • 3 uova,
  • 1/2 bacca di vaniglia (o 1 cucchiaino di estratto),
  • 150 g di yogurt (bianco o aromatizzato ma NON con frutta in pezzi),
  • 50 g di latte (o panna da cucina),
  • 160 g di zucchero,
  • 1 pizzico di sale,

Importante! tutti gli ingredienti freschi (yogurt, latte, uova) devono essere tolti dal frigo  almeno 3 ore prima oppure leggermente scaldati , il freddo smonta l'impasto!

-Accendete il forno a 190°.

-Setacciate la farina insieme alla fecola e il lievito.

-In una ciotola montate benissimo le uova con lo zucchero fino a quando saranno   spumose.

-Aggiungete a filo ,l'olio  continuando a montare, poi lo yogurt e il latte (sempre   montando).

-Unite i semi della bacca di vaniglia (o l'estratto),poco alla volta anche le polveri e il sale.

Versate nello stampo precedentemente unto e infarinato o rivestito di carta da forno, e cuocete a 190° per i primi 35 minuti (fino a che sarà ben gonfio  con la crepa centrale ma soprattutto dorato),poi abbassate la temperatura a 180° e continuate la cottura altri 10/15 minuti, fate la prova stecchino che dovrà uscire asciutto.

Vedrete che otterrete un risultato perfetto!

ps : una volta raffreddato potrete anche congelarlo toglietelo dal freezer alla sera, e  al mattino sembrerà appena fatto!

Ciao! 

Simona


domenica 24 ottobre 2021

MUSGOT-BOCCONCINI ALLA PANCETTA



Sia messo agli atti che la rezdora ha riacceso il forno dopo mesi di inattività! (Nonostante gli aumenti delle bollette della luce 
hashtag :listramortacciloro!)

Torno dopo l'estate con una ricetta facile e gustosa MA..

non è vegetariana (per niente),

non è light (per niente, nientissimo)

non è sana, di quelle che mangi senza sensi di colpa MA..

è davvero buona buonissima!! i Musgot (con accento sulla o aperta, tradotto dal Modenese, Morsicotti) sono bocconcini nati per l'aperitivo time, ma che in realtà si mangiano volentieri a qualsiasi ora e soprattutto creano una forma di dipendenza abbastanza seria, potete chiedere a Ciruzzomio per averne conferma!

 L'impasto si prepara in 5 minuti, non si devono tagliare o formare, sono così saporiti che non necessitano di farcitura o particolari accompagnamenti.. giusto una birretta o un bicchiere di vino buono.

INGREDIENTI per circa 20/24 pezzi

  • 250 g di farina 0,
  • 100 g di farina Manitoba,
  • 4 g di lievito di birra disidratato,
  • 1 cucchiaino e mezzo di zucchero,
  • 250 ml circa di acqua a temperatura ambiente,
  • 35 g di strutto sciolto,
  • 50 g di latte,
  • 2 cucchiai di olio evo,
  • 7 g di sale fino,
  • 70 g di pancetta tritata .

PROCEDIMENTO

-In una ciotola capiente unite le farine, il lievito e lo zucchero e mescolate.

-A parte unite l'acqua ,il latte, l'olio ,lo strutto sciolto, mescolate e  unite i   liquidi alle polveri poco alla volta mescolando con una forchetta dovreste ottenere un impasto morbido.

-Ora, aggiungete il sale e la pancetta e iniziate a impastare fino ad ottenere un composto molto   morbido,  poco meno che colloso, se così non fosse potete aggiungere poco alla volta ,a cucchiaiate l'acqua rimasta.

- Coprite la ciotola con pellicola e mettete a lievitare al caldo (nel   forno con luce accesa o vicino a un termosifone acceso) fino al raddoppio.

-Accendete il forno a 180° in modalità ventilata, e ricoprite una teglia di carta da forno.

-Prendete l'impasto e SENZA sgonfiarlo "strappate" delle piccole porzioni di pasta grandi piu' o meno   come una noce usando le punte delle dita, e appoggiatele sulla teglia, leggermente distanziate.

-Cuocete per 25 minuti, fino a doratura.

Prima di assaggiarli, lasciateli raffreddare su una gratella!😉

Potete congelarli e scongelarli all'occorenza , bastano 5 minuti in forno o circa mezz'ora a temperatura ambiente.

Ps: Domande prevedibili 

"Posso sostituire lo strutto con olio?" "Posso evitare la pancetta?" No, no ..ni.. cioè si può sostituire lo strutto con lo stesso peso di olio ma lo strutto conferisce una morbidezza che l'olio non dà.

Se invece  togliete la pancetta.. secondo me volete fare un'altra cosa,potete farla ma non c'entra nulla con questa!

Pps: se cercate su Google la ricetta "Musgot" troverete solo questa, l'ho spudoratamente copiata dalla mia fornaia, che non mi dà la ricetta ma a forza di acquistarli li ho provati a fare!!


Ciaoo!! 

Simona



mercoledì 28 luglio 2021

FRIGGITELLI RIPIENI..ALL'EMILIANA

 






Cosa fai se sbrinando il freezer trovi un pugnetto di pesto da tortellini?

o impasti 2 uova di sfoglia (che con questo caldo assassino è da veri eroi) o lo usi come ripieno per verdure!

Nuooo! niente forno, sono cotti in padella con pochissimo olio buono e stop, in 15 minuti sono pronti.

Sono saporitissimi, ottimi anche tiepidi, perfetti sia come antipasto che come secondo, se poi li affiancate a due crostini ne farete un pasto completo.

Solitamente uso i peperoni ma era davvero pochino, quindi ho usato i friggitelli sono piccolini e quindi per 2 persone era perfetto.

INGREDIENTI per 10/12  friggitelli    

  • 50 g di macinato misto maiale/vitello (ma va bene quello che preferite),
  • 50 g di parmigiano grattugiato,
  • 2 fette di prosciutto crudo,
  • 1 fetta di mortadella,
  • 2 fette di pancarrè (o pane raffermo) ,
  • 10/12 cubetti di formaggio filante (emmenthal, edamer, mozzarella o scamorza),
  • sale, pepe, noce moscata, olio extra vergine d'oliva.


PROCEDIMENTO


-Mettete nel mixer carne macinata, prosciutto, mortadella,   parmigiano, sale pepe e noce moscata a piacere.


-Aggiungete le fette di pancarrè precedentemente ammollato nel latte e ben strizzato, poi azionate
fino ad ottenere un impasto compatto.

-Togliete l'apice ai friggitelli e aiutandovi con un coltello   svuotateli dai semi.

- Lavateli e asciugateli, poi iniziate a inserire 1 cucchiaino di   ripieno, spingetelo fino in fondo utilizzando il manico di un   cucchiaio di legno o una bacchetta cinese perchè spesso i   friggitelli sono incurvati o hanno pieghe strane e sono un po'   fastidiosetti da riempire (probabilmente è per questo che   quasi tutti li riempiono tagliati per il lungo),

 poi inserite un cubetto di formaggio e ancora ripieno di carne   fino al completo riempimento.

-Se volete chiuderli con l'apice fissateli con uno stuzzicadenti,   ma anche se li lascerete aperti il ripieno non uscirà in cottura.

-In una padella mettete un paio di cucchiai di olio, appena è   caldo posizionate i friggitelli e cuoceteli per 5 minuti a fiamma   medio bassa con un coperchio.

Girateli e continuate la cottura altri 10 minuti e sono pronti!

Ciao!

Simona





lunedì 26 luglio 2021

GALETTE DI ALBICOCCHE E AMARETTI







Ciao! 

Non sono sparita, anche se avrei potuto tranquillamente squagliarmi visto le temperature

di Modena in questi giorni!

Però in me ci deve essere una vena masochistica, non si spiega altrimenti cosa mi abbia indotto all'accensione del forno, anche se il motivo principale è stato togliere i famosi "cartoccini" dalla dispensa, e ne è valsa la pena maai buttare i cartoccini !!

La Galette, è una torta rustica, di origine francese ,una crostata molto rustica con un mix di farina integrale, poco zucchero e niente uova, i bordi non vanno rifiniti ma solo ripiegati lasciando tutto il bordo grezzo com'è.

Non fatevi traviare dall'idea che le diciture farina integrale ,poco zucchero e senza uova ne facciano una ricetta light, proprio no! come tutte le ricette francesi trasudano burro, io ho usato burro chiarificato ma la ricetta fedele richiederebbe burro bello pannoso e...viva il colesterolo!


INGREDIENTI per una teglia diametro 24/26 cm.

per la pasta:

  • 120 g di farina 0,
  • 40 g di farina di mandorle ,
  • 40 g di fiocchi d'avena frullati ,
  • 100 g di burro (io burro chiarificato),
  • 1 cucchiaio colmi di zucchero di canna,
  • 70 g di acqua fredda,
  • 1 pizzico di sale.
  • PS: farina di mandorle e fiocchi d'avena possono essere sostituiti da farina integrale o di farro.

per il ripieno:

  • 250 g di confettura di Albicocche (la mia è con pochissimo zucchero la ricetta la trovate QUI )
  • 5 o 6 Albicocche ( le mie erano grosse, ne sono bastate 4),
  • 1 cucchiaio di zucchero di canna,
  • 10 Amaretti,
  • 2 cucchiai di pan grattato,
  • 2 cucchiai di mandorle a lamelle .

Un tuorlo per spennellare la pasta (facoltativo).

PROCEDIMENTO

-Lavate e tagliate le albicocche a fettine, mettetele in una ciotola con 1 cucchiaio di zucchero di canna, mescolatele e mettetele in frigo per almeno 2 ore, così rilasceranno un po' d'acqua.

-In una ciotola unite le farine, il sale e il burro freddo a tocchetti, impastate fino ad ottenere delle briciole   granulose come per un crumble, unite l'acqua fredda a cucchiai poco alla volta fino ad ottenere  un   impasto sodo, formate un panetto ,avvolgetelo nella pellicola e lasciate riposare in frigo per almeno un'ora.

-Accendete il forno a 200° in modalità statica.

-Stendete la pasta tra due fogli di carta da forno leggermente infarinati, (oppure direttamente in una teglia unta e infarinata) fino a uno spessore di circa 3 mm.

-Cospargete il pan grattato sul fondo, lasciando libero un bordo di 3 o 4 cm, spalmate poi la confettura le fettine di albicocche ben sgocciolate (non buttate l'acqua di governo) , gli amaretti sbriciolati grossolanamente e infine le mandorle a lamelle.

-Ripiegate il bordo della torta verso il centro senza rifinirlo e spennellate la pasta con il tuorlo.

-Cuocete per 30 minuti nel ripiano medio, poi posizionate la teglia sul ripiano basso e proseguite la cottura per altri 5 o 10 minuti ,deve essere dorato.

-Lasciate raffreddare poi spennellate le albicocche con un po' di acqua di governo delle albicocche.

Ecco pronta la galette! potrete sostituire le albicocche con altra frutta,pesche, prugne,frutti di bosco o anche un mix, e in Autunno mele e pere

la stessa cosa per la confettura, sbizzarritevi!

Ciao!

Simona