mercoledì 1 dicembre 2021

POLLO ALL'ORIENTALE

 

 

Siate oneste,anche a voi

quando siete a dieta ,la fettina di pollo (o tacchino ) alla griglia la tollerate  un paio di volte al massimo ..vero? ehh capisco ,però questo condimento, se vi piace l'agrodolce tipico della cucina orientale è perfetto per voi!

Accompagnatelo a riso,o  spaghetti di soya e avrete un piatto completo,con pochi grassi e davvero (davverissimo) gustoso!

Io ne preparo in abbondanza,poi lo congelo suddiviso in vaschette monoporzione..è un pasto sempre pronto per quando non ho voglia di stare ai fornelli e si scongela in un paio di minuti nel microonde.

A dire la verità, non è una ricetta orientale, ma mi sembrava lungo scrivere Pollo in agrodolce, con peperoni mele ecc.. pertanto ecco spiegata la nascita della ricetta del pollo all'orientale.

 


 Ingredienti per 4 persone

  •  350 g di petto di pollo o tacchino,
  • 1 mela tipo granny smith (comunque poco dolce)  sbucciata e tagliata a pezzetti *
  • 2 cucchiai di olio di semi,
  • 2 cucchiai di amido di mais,
  • 2 cucchiai di aceto di mele,
  • 2 cipollotti tritati,
  • 1 bicchiere di brodo vegetale,
  • 1 peperoncino,
  • 2 falde di peperone tagliate a listarelle (io uso il giallo perchè è piu' dolce),
  • 2 cucchiai di salsa di soya,
  • 1 cucchiaino di paprika ,
  • 1/2 cucchiaino di aglio in polvere,
  • 1 cucchiaio di concentrato di pomodoro,
  • sale,pepe.

PROCEDIMENTO

-Tagliate la carne a pezzetti piccoli,passateli nell'amido di mais e setacciateli.

-In un wok o in padella mettete l'olio,  rosolate i pezzetti di carne con i cipollotti, lasciate cuocere un paio di minuti poi sfumateli con l'aceto di mele e aggiungete i pezzetti di peperone e  mela.

-In una ciotola la salsa di soya,il concentrato di pomodoro,la paprika, l'aglio e il peperoncino,mescolate bene e versate questa salsa nel wok,mescolate bene e cuocete per una decina di minuti,se asciugasse troppo aggiungete il brodo.

Buon appetito!

* volendo la mela può essere sostituita da ananas fresco, per i miei gusti è eccessivamente dolce ,preferisco di gran lunga una mela asprina.

Ciao!

Simona

 


domenica 14 novembre 2021

SPINACINE

 


 


 Le Spinacine sono quelle cose comode da fare se devi mangiare carne, ma non ti va  perchè vuoi solo verdura, e sono anche quelle cose comode da fare se devi mangiare verdura, ma non ti va perchè vuoi solo carne.

Si lo so, sembra un assurdo scioglilingua ma è la verità ,le due cose insieme (pollo e spinaci) li rendono

molto piu' gustosi, forse è per questo che ai bambini piacciono tanto.

Io ho provato varie ricette,tutte senza aggiunta di formaggio splmabile (o ricotta),a me sono sembrate un po' stoppose e pesanti così ho provato con l'aggiunta di ricotta, ed è tuttaltra cosa,conferisce quella morbidezza che mancava, se volete una versione vegetariana,basterà sostituire la carne con lo stesso peso di ceci lessati ma ben scolati e asciugati.

E' vero che come diceva mio nonno ,fritta è buona anche una ciabatta, ma si possono cuocere anche solo con un filo d'olio, poi si possono fare nelle forme che preferite tonde o a cotoletta, o anche piccoline tipo nuggets, e saranno perfette sia come finger food per accompagnare un'aperitivo.

INGREDIENTI per 4 spinacine tonde diametro 7 o 2 grandi

  • 150 g di petto di pollo (o tacchino) tagliato a pezzetti,
  • 60 g di spinaci lessati e ben strizzati,
  • 40 g di parmigiano,
  • 2 cucchiai di formaggio spalmabile o ricotta ,
  • noce moscata, sale e pepe.

Per la panatura

  • 1 uovo, farina e pan grattato.
  • Olio per friggere (io ho usato 1 cucchiaio di olio di cocco).

PROCEDIMENTO

- Mettete nel frullatore tutti gli ingredienti, salate a piacere e azionate il blender a impulsi fino ad ottenere un impasto lavorabile.

-Formate le spinacine aiutandovi con un coppapasta (ma anche senza),

passatele nella farina, poi nell'uovo precedentemente sbattuto con sale e noce moscata, poi nel pangrattato.

-Scaldate l'olio in padella e cuocete le spinacine 3/4 minuti per parte,con olio non troppo caldo (altrimenti cuociono subito l'esterno, ma non  l'interno) dovranno essere dorate in entrambi i lati.

Mangiatele calde!

ps: una volta impanate si possono congelare anche da crude, poi le dovrete cuocere senza scongelarle.

Ciao!

Simona



lunedì 8 novembre 2021

TIROT MANTOVANO- FOCACCIA ALLA CIPOLLA


Voi lo conoscete il Tiròt?

 Prima di vedere la serie , Dinner club la serie con Carlo Cracco su Amazon Prime ,io non l'avevo mai sentito nominare, in effetti sui social passano le mille ricette della  Blogsfera e gira e rigira vedi spesso le stesse proposte, tradizionali e non, ma questa io me l'ero proprio persa..e dire che è davvero notevole.

A onor del vero,prima di questa serie ,che devo dire mi è piaciuta davvero tanto, non avevo neanche mai pensato che Cracco potesse essere simpatico, anzi avrei detto che le parole Cracco e simpatia non potessero essere messe nella stessa frase, ma mi sono dovuta ricredere.

Nella puntata girata sul Delta del Po, con Fabio De Luigi, si è parlato della tipica schiacciata di Felonica alle cipolle e mi sono fiondata subito su Google a cercare la ricetta e ce ne sono tante io ho mixato un po' con quello che avevo in casa, ma il risultato è stato davvero ottimo.

E' una ricetta semplice, senza tanti impasti e particolari strumenti ..a mano in una ciotola si fa in pochi minuti e otterrete una focaccia grande come la leccarda da forno che potrete tagliare a quadrotti per un buffet o un aperitivo o servirla in un cestino del pane.



INGREDIENTI per una teglia grande piu' o meno come la leccarda del forno.

  • 400 g di cipolle dorate,
  • 300 g di farina 0,
  • 200 g di farina Manitoba,
  • 4 g di lievito di birra disidratato (o 8 fresco),
  • 2 cucchiaini di zucchero,
  • 50 g di strutto sciolto,
  • 50 g di latte,
  • 3 cucchiai di olio evo,
  • 8 g di sale fino.
PROCEDIMENTO

-Affettate le cipolle sottilmente (io ho usato la mandolina) e mettetele da parte.
-In una ciotola capiente unite le farine ,lievito e zucchero, mescolate bene.
-A parte unite acqua, latte, olio e strutto sciolto, mescolate bene e unite i liquidi alle polveri poco alla   volta, mescolando con una forchetta e appena l'impasto inizia a prendere consistenza aggiungete il   sale  e le cipolle, impastate e otterrete un composto molto morbido.
-Coprite la ciotola con pellicola e mettetela a lievitare al caldo (forno con luce accesa),fino al   raddoppio.
-Prendete la teglia ungetela bene e ungetevi le mani, capovolgete la ciotola con l'impasto sulla teglia,   non sgonfiatelo ma iniziate a tirarlo (da qui Tiròt) per allargarlo fino a ottenere uno spessore di un cm   e  mezzo circa e lasciatelo lievitare circa 30 minuti.
-Accendete il forno a 180 ° ventilato e appena è a temperatura cuocete il vostro tiròt per 25 minuti,   deve   risultare dorato.
-Lasciate intiepidire prima di servirla.

-Anche questa è una ricetta che si può congelare da cotta e potrete scongelare in pochi minuti nel tostapane o in forno.

Ps: in tutte le ricette che ho visto si raccomandavano di non sostituire lo strutto..ma secondo me se si volete provare una versione veg, sostituendo lo stesso peso dello strutto con olio  di oliva (oltre a quello già previsto),non risulterà così morbida, ma essendo una schiacciata deve risultare buona per forza!

Ciaoo!!
Simona






domenica 31 ottobre 2021

PLUMCAKE ALLO YOGURT - SENZA BURRO

 



E anche nel 2021 è arrivato Novembre!

E come ogni Novembre che si rispetti  in pianura padana, sono arrivate quelle giornate grigie e nebbiose ,perfette per i divano/tisana/copertina adicted !

e cosa ci inzuppi nella tisana/cappuccino/ cioccolata in tazza?

No, non mi dite biscotti perchè non voglio entrare nel vortice biscottifero fino a Dicembre ,adesso è il periodo perfetto per il plumcake!! 

Veramente per Ciruzzomio il plumcake va bene tutto l'anno ,è infatti un dolce che ama particolarmente e io ne avrò provate millemila ricette senza mai indovinare quella sublime, perfetta, pastosa (ma non gommosa), morbida e umida come quella di... 

(state pensando a un super pasticcere per caso?!?)..sbagliato! 

Secondo Ciruzzomio il top plumcake è quello del Mulino bianco!! e la ricetta perfetta l'ho trovata da Simona Mirto del famosissimo blog Tavolartegusto ,non è tanto la ricetta ad essere particolare quanto i consigli su come procedere per fare in modo che si formi la classica crepa tipica di un plumcake che si rispetti,  che soprattutto non si sgonfi e mantenga la gobbetta centrale fino a fine cottura.

Io l'ho già provato un paio di volte, con yogurt al cocco e alla vaniglia ed è veramente buonissimo, ho fatto solo una piccola variazione alla quantità di yogurt perchè n casa avevo un vasetto da 150 g e ho aggiunto un po' di latte.

Le dosi sono per uno stampo 22 X  10, ma questo impasto potete usarlo nei classici pirottini monoporzione da plumcake o da muffin.

INGREDIENTI

  • 150 g di farina 00,
  • 50 g di fecola di patate,
  • 1 bustina di lievito per dolci,
  • 100 ml di olio di semi (io arachidi),
  • 3 uova,
  • 1/2 bacca di vaniglia (o 1 cucchiaino di estratto),
  • 150 g di yogurt (bianco o aromatizzato ma NON con frutta in pezzi),
  • 50 g di latte (o panna da cucina),
  • 160 g di zucchero,
  • 1 pizzico di sale,

Importante! tutti gli ingredienti freschi (yogurt, latte, uova) devono essere tolti dal frigo  almeno 3 ore prima oppure leggermente scaldati , il freddo smonta l'impasto!

-Accendete il forno a 190°.

-Setacciate la farina insieme alla fecola e il lievito.

-In una ciotola montate benissimo le uova con lo zucchero fino a quando saranno   spumose.

-Aggiungete a filo ,l'olio  continuando a montare, poi lo yogurt e il latte (sempre   montando).

-Unite i semi della bacca di vaniglia (o l'estratto),poco alla volta anche le polveri e il sale.

Versate nello stampo precedentemente unto e infarinato o rivestito di carta da forno, e cuocete a 190° per i primi 35 minuti (fino a che sarà ben gonfio  con la crepa centrale ma soprattutto dorato),poi abbassate la temperatura a 180° e continuate la cottura altri 10/15 minuti, fate la prova stecchino che dovrà uscire asciutto.

Vedrete che otterrete un risultato perfetto!

ps : una volta raffreddato potrete anche congelarlo toglietelo dal freezer alla sera, e  al mattino sembrerà appena fatto!

Ciao! 

Simona


domenica 24 ottobre 2021

MUSGOT-BOCCONCINI ALLA PANCETTA



Sia messo agli atti che la rezdora ha riacceso il forno dopo mesi di inattività! (Nonostante gli aumenti delle bollette della luce 
hashtag :listramortacciloro!)

Torno dopo l'estate con una ricetta facile e gustosa MA..

non è vegetariana (per niente),

non è light (per niente, nientissimo)

non è sana, di quelle che mangi senza sensi di colpa MA..

è davvero buona buonissima!! i Musgot (con accento sulla o aperta, tradotto dal Modenese, Morsicotti) sono bocconcini nati per l'aperitivo time, ma che in realtà si mangiano volentieri a qualsiasi ora e soprattutto creano una forma di dipendenza abbastanza seria, potete chiedere a Ciruzzomio per averne conferma!

 L'impasto si prepara in 5 minuti, non si devono tagliare o formare, sono così saporiti che non necessitano di farcitura o particolari accompagnamenti.. giusto una birretta o un bicchiere di vino buono.

INGREDIENTI per circa 20/24 pezzi

  • 250 g di farina 0,
  • 100 g di farina Manitoba,
  • 4 g di lievito di birra disidratato,
  • 1 cucchiaino e mezzo di zucchero,
  • 250 ml circa di acqua a temperatura ambiente,
  • 35 g di strutto sciolto,
  • 50 g di latte,
  • 2 cucchiai di olio evo,
  • 7 g di sale fino,
  • 70 g di pancetta tritata .

PROCEDIMENTO

-In una ciotola capiente unite le farine, il lievito e lo zucchero e mescolate.

-A parte unite l'acqua ,il latte, l'olio ,lo strutto sciolto, mescolate e  unite i   liquidi alle polveri poco alla volta mescolando con una forchetta dovreste ottenere un impasto morbido.

-Ora, aggiungete il sale e la pancetta e iniziate a impastare fino ad ottenere un composto molto   morbido,  poco meno che colloso, se così non fosse potete aggiungere poco alla volta ,a cucchiaiate l'acqua rimasta.

- Coprite la ciotola con pellicola e mettete a lievitare al caldo (nel   forno con luce accesa o vicino a un termosifone acceso) fino al raddoppio.

-Accendete il forno a 180° in modalità ventilata, e ricoprite una teglia di carta da forno.

-Prendete l'impasto e SENZA sgonfiarlo "strappate" delle piccole porzioni di pasta grandi piu' o meno   come una noce usando le punte delle dita, e appoggiatele sulla teglia, leggermente distanziate.

-Cuocete per 25 minuti, fino a doratura.

Prima di assaggiarli, lasciateli raffreddare su una gratella!😉

Potete congelarli e scongelarli all'occorenza , bastano 5 minuti in forno o circa mezz'ora a temperatura ambiente.

Ps: Domande prevedibili 

"Posso sostituire lo strutto con olio?" "Posso evitare la pancetta?" No, no ..ni.. cioè si può sostituire lo strutto con lo stesso peso di olio ma lo strutto conferisce una morbidezza che l'olio non dà.

Se invece  togliete la pancetta.. secondo me volete fare un'altra cosa,potete farla ma non c'entra nulla con questa!

Pps: se cercate su Google la ricetta "Musgot" troverete solo questa, l'ho spudoratamente copiata dalla mia fornaia, che non mi dà la ricetta ma a forza di acquistarli li ho provati a fare!!


Ciaoo!! 

Simona



mercoledì 28 luglio 2021

FRIGGITELLI RIPIENI..ALL'EMILIANA

 






Cosa fai se sbrinando il freezer trovi un pugnetto di pesto da tortellini?

o impasti 2 uova di sfoglia (che con questo caldo assassino è da veri eroi) o lo usi come ripieno per verdure!

Nuooo! niente forno, sono cotti in padella con pochissimo olio buono e stop, in 15 minuti sono pronti.

Sono saporitissimi, ottimi anche tiepidi, perfetti sia come antipasto che come secondo, se poi li affiancate a due crostini ne farete un pasto completo.

Solitamente uso i peperoni ma era davvero pochino, quindi ho usato i friggitelli sono piccolini e quindi per 2 persone era perfetto.

INGREDIENTI per 10/12  friggitelli    

  • 50 g di macinato misto maiale/vitello (ma va bene quello che preferite),
  • 50 g di parmigiano grattugiato,
  • 2 fette di prosciutto crudo,
  • 1 fetta di mortadella,
  • 2 fette di pancarrè (o pane raffermo) ,
  • 10/12 cubetti di formaggio filante (emmenthal, edamer, mozzarella o scamorza),
  • sale, pepe, noce moscata, olio extra vergine d'oliva.


PROCEDIMENTO


-Mettete nel mixer carne macinata, prosciutto, mortadella,   parmigiano, sale pepe e noce moscata a piacere.


-Aggiungete le fette di pancarrè precedentemente ammollato nel latte e ben strizzato, poi azionate
fino ad ottenere un impasto compatto.

-Togliete l'apice ai friggitelli e aiutandovi con un coltello   svuotateli dai semi.

- Lavateli e asciugateli, poi iniziate a inserire 1 cucchiaino di   ripieno, spingetelo fino in fondo utilizzando il manico di un   cucchiaio di legno o una bacchetta cinese perchè spesso i   friggitelli sono incurvati o hanno pieghe strane e sono un po'   fastidiosetti da riempire (probabilmente è per questo che   quasi tutti li riempiono tagliati per il lungo),

 poi inserite un cubetto di formaggio e ancora ripieno di carne   fino al completo riempimento.

-Se volete chiuderli con l'apice fissateli con uno stuzzicadenti,   ma anche se li lascerete aperti il ripieno non uscirà in cottura.

-In una padella mettete un paio di cucchiai di olio, appena è   caldo posizionate i friggitelli e cuoceteli per 5 minuti a fiamma   medio bassa con un coperchio.

Girateli e continuate la cottura altri 10 minuti e sono pronti!

Ciao!

Simona





lunedì 26 luglio 2021

GALETTE DI ALBICOCCHE E AMARETTI







Ciao! 

Non sono sparita, anche se avrei potuto tranquillamente squagliarmi visto le temperature

di Modena in questi giorni!

Però in me ci deve essere una vena masochistica, non si spiega altrimenti cosa mi abbia indotto all'accensione del forno, anche se il motivo principale è stato togliere i famosi "cartoccini" dalla dispensa, e ne è valsa la pena maai buttare i cartoccini !!

La Galette, è una torta rustica, di origine francese ,una crostata molto rustica con un mix di farina integrale, poco zucchero e niente uova, i bordi non vanno rifiniti ma solo ripiegati lasciando tutto il bordo grezzo com'è.

Non fatevi traviare dall'idea che le diciture farina integrale ,poco zucchero e senza uova ne facciano una ricetta light, proprio no! come tutte le ricette francesi trasudano burro, io ho usato burro chiarificato ma la ricetta fedele richiederebbe burro bello pannoso e...viva il colesterolo!


INGREDIENTI per una teglia diametro 24/26 cm.

per la pasta:

  • 120 g di farina 0,
  • 40 g di farina di mandorle ,
  • 40 g di fiocchi d'avena frullati ,
  • 100 g di burro (io burro chiarificato),
  • 1 cucchiaio colmi di zucchero di canna,
  • 70 g di acqua fredda,
  • 1 pizzico di sale.
  • PS: farina di mandorle e fiocchi d'avena possono essere sostituiti da farina integrale o di farro.

per il ripieno:

  • 250 g di confettura di Albicocche (la mia è con pochissimo zucchero la ricetta la trovate QUI )
  • 5 o 6 Albicocche ( le mie erano grosse, ne sono bastate 4),
  • 1 cucchiaio di zucchero di canna,
  • 10 Amaretti,
  • 2 cucchiai di pan grattato,
  • 2 cucchiai di mandorle a lamelle .

Un tuorlo per spennellare la pasta (facoltativo).

PROCEDIMENTO

-Lavate e tagliate le albicocche a fettine, mettetele in una ciotola con 1 cucchiaio di zucchero di canna, mescolatele e mettetele in frigo per almeno 2 ore, così rilasceranno un po' d'acqua.

-In una ciotola unite le farine, il sale e il burro freddo a tocchetti, impastate fino ad ottenere delle briciole   granulose come per un crumble, unite l'acqua fredda a cucchiai poco alla volta fino ad ottenere  un   impasto sodo, formate un panetto ,avvolgetelo nella pellicola e lasciate riposare in frigo per almeno un'ora.

-Accendete il forno a 200° in modalità statica.

-Stendete la pasta tra due fogli di carta da forno leggermente infarinati, (oppure direttamente in una teglia unta e infarinata) fino a uno spessore di circa 3 mm.

-Cospargete il pan grattato sul fondo, lasciando libero un bordo di 3 o 4 cm, spalmate poi la confettura le fettine di albicocche ben sgocciolate (non buttate l'acqua di governo) , gli amaretti sbriciolati grossolanamente e infine le mandorle a lamelle.

-Ripiegate il bordo della torta verso il centro senza rifinirlo e spennellate la pasta con il tuorlo.

-Cuocete per 30 minuti nel ripiano medio, poi posizionate la teglia sul ripiano basso e proseguite la cottura per altri 5 o 10 minuti ,deve essere dorato.

-Lasciate raffreddare poi spennellate le albicocche con un po' di acqua di governo delle albicocche.

Ecco pronta la galette! potrete sostituire le albicocche con altra frutta,pesche, prugne,frutti di bosco o anche un mix, e in Autunno mele e pere

la stessa cosa per la confettura, sbizzarritevi!

Ciao!

Simona





sabato 22 maggio 2021

BISCOTTI AL COCCO,AVENA E NOCCIOLE

 



In casa della rezdora i biscotti si fanno solo a Natale,

li sforna e appena freddi vengono impacchettati ,etichettati e fioccati

pronti da mettere sotto all'albero di Natale.

Questo solo ed esclusivamente per il fatto che altrimenti la rezdora appena ci passa davanti ne mangia almeno uno, e poichè la cucina è piccola ,ci passa davanti almeno 50 volte al giorno ,quindi potete immaginare quanto possa durare un sacchetto di biscotti!

Tutto procedeva  così fino al giorno in cui ho visto questi biscotti di Ros ,del blog Ricordi e tradizioni che, se non lo conoscete vi consiglio proprio di farci un giretto ,da lei oltre a stupendissime ricette potrete ammirare delle foto che parlano, e infatti i suoi biscotti mi hanno detto "da fare assolutamente!!"

Velocissimi,(nel tempo che impiega il forno ad arrivare a temperatura l'impasto è già pronto), senza latticini, senza lievito ,

se siete di quelle persone che amano i biscotti tipo Grancereale sono assolutamente per voi, mentre per me sono ufficialmente entrati nella top 10 dei biscotti!

Io dalla ricetta di Ros ho cambiato pochissimo, giusto per utilizzare quel che avevo in casa, se seguite il link blu che vi ho messo prima potete leggere la sua versione.



INGREDIENTI per 21 biscottoni diametro 7

  • 90 g di fiocchi d'avena,
  • 40 g di farina di grano saraceno,
  • 50 g di farina 0,
  • 50 g di cocco rapè,
  • 80 g di olio di semi (io arachidi),
  • 1 uovo, 
  • 100 g di zucchero di canna,
  • 1/2 cucchiaino di bicarbonato,
  • 1 cucchiaino di estratto di vaniglia,
  • 1 pizzico di sale.
  • 60 g di nocciole tritate a granella.
- Accendete il forno a 170 ° in modalità ventilata.

- In una ciotola unite i fiocchi d'avena, le farine, il cocco,
 il bicarbonato e  30 g di nocciole, mescolate bene e tenete da parte.

- In un'altra ciotola unite l'uovo, lo zucchero, l'olio ,il sale e la vaniglia,  mescolate bene poi unite il composto agli ingredienti secchi, fino ad ottenere un impasto omogeneo (che sarà comunque morbido).

- Fate delle palline grandi piu' o meno come una noce e posizionatele molto distanziate sulla teglia precedentemente rivestita di carta da forno, poi appiattitele con i polpastrelli fino a uno spessore di un cm circa (per questo devono essere ben distanziate) e distribuiteci sopra le nocciole rimaste.

-Cuocete per 10 minuti, saranno morbidi ,va bene! non toccateli  con  il completo raffreddamento avranno la giusta consistenza.

Così otterrete dei biscotti veramente "crunchy" ma se preferite i biscotti morbidi, basterà non appiattire le palline.
Provateli, poi ditemi quanto vi è durata una teglia !

Ciao!
Simona


domenica 16 maggio 2021

SALSE AGRODOLCI E PICCANTI ORIENTALI

 


Non sono una fan dei ristoranti Asiatici, 

tutti quei All you can eat a 10 euro ,quando so perfettamente quanto costano 50 g di salmone o 100 g di gamberi, non posso fare a meno di chiedermi che provenienza abbiano i loro ingredienti.

Però mi piacciono molte loro ricette,  amo i loro abbinamenti agrodolci e le salsine di accompagnamento perfette per tante occasioni.

Solitamente le accompagnano a carne o pesce, ma io trovo che l'abbinamento perfetto sia con le verdure fritte o cotte  al forno.

Certo non sono light, vista la quantità di zucchero, ma come in tutte le cose è la quantità che mangiate ,che fa la differenza!

Si preparano in pochi minuti ,e anche vicino a qualche crackers  per l'aperitivo saranno perfette,

Ingredienti per un vasetto da 300 g di China Sauce 

  • 100 ml di acqua piu' 2 cucchiai,
  • 120 g di zucchero di canna (Demerara non Muscovado),
  • 100 ml di aceto bianco,
  • 1 cucchiaio di triplo concentrato di pomodoro,
  • 1 cucchiaio raso di amido di mais o fecola di patate,
  • 1 peperoncino secco,
  • 3 cucchiai di salsa di soya.

Sciogliete la maizena nei 2 cucchiai d'acqua ,e aggiungete il concentrato di pomodoro, mescolate bene fino al completo scioglimento e tenete da parte.

Mettete in un pentolino  i 100 ml di acqua  e lo zucchero, portatelo al prebollore e appena lo zucchero è sciolto aggiungete l'aceto , il peperoncino tritato, l'emulsione di amido di mais e pomodoro e fate bollire piano 1 minuto.

Ora aggiungete la salsa di soya, mescolate e continuate la cottura un' altro minuto, poi filtratela dal peperoncino ed è pronta.


Ingredienti per un vasetto da 300 g di Thai Sauce 

  • 2 Peperoncini piccanti rossi freschi (belli grandi..sui 10 cm),
  • 1 cucchiaino di aglio disidratato (o 1 spicchio di aglio fresco),
  • 60 ml di aceto di mele,
  • 110 g di zucchero ,
  • 180 ml di acqua,
  • 1 cucchiaino raso di sale,
  • 1 cucchiaino colmo di amido di mais.

-Mettete tutti gli ingredienti nel bicchiere del frullatore e azionatelo a impulsi (a seconda se volete i peperoncini a crema o con qualche pezzetto piu' evidente).

-Versate il composto in un pentolino e cuocete a fiamma bassa, mescolando continuamente portando a pre bollore fino a che la salsa cambierà consistenza diventando leggermente cremosa.

-Non prolungate la cottura altrimenti con il raffreddamento diventerà tipo marmellata.

Le vostre salse sono pronte! 

Si conservano in frigo per circa una settimana, oppure

se le  versate in  vasetti precedentemente sterilizzati e chiusi con capsule nuove ,verificando il sottovuoto, si conserveranno per qualche mese.


Ciao!

Simona


martedì 27 aprile 2021

TORTINE PANNA E FRAGOLE





Finalmente è stagione di fragole!

io ne mangio tante, in tutti i modi, ma soprattutto al naturale, solo lavate e mangiate così come le ciliegie.

Sapete che fanno benissimo? sono piene di vitamina C, flavonoidi antiossidanti, calcio, magnesio e soprattutto hanno pochissime calorie, infatti fanno parte dei super food, ma quello che proprio non sapevo è che fanno benissimo al cervello ,pare che attivino un meccanismo di pulizia delle sostanze tossiche che generano l'Alzheimer  e il Parkinson, niente male no?

Ovviamente tutte queste belle notiziole non fanno parte del mio bagaglio cerebro-culturale ma le ho lette QUI ,però mangio tante fragole.. chissà che io non diventi piu' intelligente ,magra e sana.. ma mi accontenterei  anche solo dell'ultima opzione!😉

Queste tortine, di panna e fragole sono perfette dalla colazione al dopocena, rimangono morbide morbide per 5 giorni anche solo coperte da un tovagliolo, anche la salsina  (che fa piu' figo chiamarlo coulis ) in un barattolino  in frigo si mantiene benissimo, pertanto se prevedete ospiti potete prepararle con largo anticipo senza problemi e impegnando davvero pochi minuti, io ho usato uno stampo a ciambelline, ma potrete usarne uno da muffins,fare una ciambella diametro 20 o un plumcake ..insomma lasciatevi ispirare dalla fantasia (o dagli stampi che avete in casa!)

Sporcherete solo una ciotola, e un pentolino ..vi ho convinto?

INGREDIENTI per 8 tortine o 

  • 200 g di farina 00,
  • 70 g di olio di semi (arachidi, soya o riso),
  • 150 g di panna (anche di soya,
  • 100 g di fragole tagliate a pezzetti piccoli ,circa 1 cm,
  • 120 g di zucchero,
  • 2 uova medie,
  • 10 g di lievito per dolci,
  • 1 limone non trattato.
PER LA SALSA
  • 150 g di fragole tagliate a pezzetti piccoli ,
  • 1 cucchiai rasi di zucchero,
  • 1/2 cucchiaino di Maizena o fecola di patate
-Accendete il forno a 180° in modalità statica.

-Ungete e infarinate lo stampo (se usate quello in silicone saltate questo passaggio).

-Mettete in una ciotola capiente l'olio, la panna e le uova, mescolate con la frusta a mano poi aggiungete lo zucchero, la buccia grattugiata del limone,  il succo di mezzo limone e montate un paio di minuti, poi iniziate ad aggiungere la farina poca alla volta, infine aggiungete il lievito.

-Amalgamate tutto poi aggiungete le fragole e mescolate bene affinchè si distribuiscano bene in tutto l'impasto, e versatelo nello stampo.

-Cuocete per 35 minuti, se usate una tortiera o lo stampo da plumcake prolungate la cottura di 10 minuti .

Mentre cuociono, preparate la salsa.

-In un pentolino mettete le fragole e lo zucchero e iniziate a cuocere a fuoco medio-basso,
stemperate la Maizena con il succo del mezzo limone rimasto e aggiungetelo alle fragole, mescolate bene e cuocete per 10 minuti a fuoco basso, poi schiacciatele con una forchetta o se preferite una salsa piu' liscia fate un passaggio con il frullatore a immersione.

Tortine e salsina sono pronti, una spolveratina di zucchero a velo, una bel piattino per servirle et voilà !
Ciao!
Simona
 

sabato 17 aprile 2021

BROWNIES DI AVENA,SENZA ZUCCHERO E GRASSI





Merenda, colazione o dopocena è sempre tempo per un cioccolatoso brownie!

Se avete problemi di dieta solitamente lo potete mangiare solo con il pensiero, ma non questo!

Questo lo potete mangiare e le vostre  papille saranno felici come non mai!

La ricetta questa volta non l'ho presa da nessuno, è frutto di un assemblaggio  di ingredienti che avevo in casa per fare un dolcetto senza troppi peccati, e secondo me esperimento  assolutamente ben riuscito.

Ovviamente dovrete accontentarvi di un quadretto, perchè c'è il cioccolato, ma se siete amanti del fondente.. è perfetto per voi.

E' senza farina, senza zucchero, senza grassi..ehh si, lo so, c'è una certa diffidenza sui dolci senza, ma spendete questi 5 minuti che occorrono per prepararlo poi fatemi sapere.

In piu' sporcherete solo il bicchiere del mixer, o una ciotola se volete mescolare a mano, 

cosa volete di piu' ??



Ingredienti per una teglia 20 x 20.

  • 70 g di fiocchi d'avena frullati,
  • 2 cucchiai colmi di cacao amaro,
  • 3 cucchiai di succo d'agave (o sciroppo d'acero),
  • 1 uovo medio,
  • 3 cucchiai di yogurt (io 0 grassi),
  • 3 cucchiai di panna di soya (non zuccherata eh?),
  • 1,5 cucchiaini di lievito per dolci,
  • 1 pizzico di sale,
  • 5 cucchiai di cocce di cioccolato extra fondente.

-Scaldate il forno a 180° in modalità statica.

-Rivestite una teglia di carta da forno.

-Mettete tutti gli ingredienti  escluse le gocce di cioccolato nel mixer   fino ad ottenere una crema, aggiungete 3 cucchiai di gocce di cioccolato,   mescolate bene per amalgamarle e versate il composto nella teglia ,distribuite le gocce di cioccolato rimaste ,sulla superficie e cuocete per 25 minuti.

Vi sembrerà ancora crudo, ma  la giusta consistenza l'otterrete solo dopo il completo raffreddamento.

Se volete spolverate di zucchero a velo, o accompagnarlo a un ciuffo di panna montata, ma in questo caso vuol dire che non avete problemi di dieta, quindi sappiate che io vi odio un po' !😂

Ciao!

Simona


















lunedì 12 aprile 2021

POMODORINI E RICOTTA AL FORNO

 



Lo so.. le foto fanno schifo, la teglia non l'ho pulita ..infatti l'ho sfonata, scattata e magnata!

Ma mi sono innamorata di questa ricetta trovata su Instagram dalla  blogger di Una streghetta in cucina !

quando una blogger pubblica una ricetta su Instagram vuol proprio dire che è una cosa davvero semplice, infatti lei ha fatto un video da neanche un minuto e la ricetta era pronta, ma in quel minuto io mi ero già immaginata una pagnotta o un pugno di crackers croccanti da metterci a fianco e assaggiarla!

Provatela, e vi risolverà dall'antipasto al secondo o anche un piatto unico ..dipende solo dalla quantità che ne mangiate.. ed è buonissima anche fredda, pertanto  perfetta anche per l'estate, sì c'è da accendere il forno, ma vi garantisco che ne varrà la pena!

Se la preferite in versione vegana, vi basterà sostituire la ricotta con tofu.

INGREDIENTI PER UNA TEGLIA 30 X 40

  • 500 g di pomodorini ,
  • 1 cipolla tropea media,
  • 200 g di ricotta di pecora (o quella che preferite) ben scolata,
  • Olio extra vergine d'oliva,
  • sale,
  • origano.
-Accendete il forno a 190° ventilato.
-Tagliate i pomodorini in 4,affettate la cipolla e metteteli in teglia, condite con l'olio, il sale e l'origano e   cuocete per 20minuti,mescolate e continuate altri 10 minuti.
-Tagliate la ricotta a fette, posizionatele sui pomodori, condite con un filo d'olio sale e origano, poi   continuate la cottura altri 15 minuti.
-Servite come volete! caldo, tiepido o freddo.. è buono comunque!

Ps: la prossima volta aggiungerò anche qualche oliva nera, secondo me ci stanno bene!
Ciao!
Simona


domenica 4 aprile 2021

BISCOTTI ALLO ZIBIBBO



Siamo nella settimana di Pasqua,

e il mondo dei foodies ha invaso il web di colombe, pastiere, uova di qualsiasi tipo, coniglietti e fiorellini.

Poi arrivo io.. con biscottini supersemplici ,un po' bruttini  ma da tenere assolutamente presenti per 

qualsiasi occasione, infatti si prestano a mille occasioni, dalla colazione al tè del pomeriggio ma anche per un fine pasto se li accompagnate a un vino dolce.. e ovviamente anche per un regalo goloso da preparare in pochi minuti ,infatti s e li mettete in un sacchetto di cellophane conservano benissimo almeno 15 giorni.

Ecco la ricetta! 

non ci sono pesi, ma solo "bicchieri" infatti l'importante è seguire le proporzioni, con queste dosi otterrete 2 teglie grandi come la leccarda del forno e sporcherete solo una ciotola o il mixer, cosa volete di piu' ?

  • 5 bicchieri di farina 00,
  • 1 bicchiere di zucchero (piu' un paio di cucchiai per la finitura),
  • 1 bicchiere di Zibibbo ( o Marsala non secco),
  • 1 bicchiere di olio di semi (arachidi o soya),
  • 1 cucchiaino di lievito per dolci



Procedimento

-Accendete il forno a 190° ventilato.

-Mentre il forno si scalda preparate l'impasto quindi versate tutti gli   ingredienti in una ciotola e amalgamate tutto, otterrete un   impasto  leggermente unto, va bene così.

-Prelevate delle porzioni di pasta e fate dei cordoni come per fare i   gnocchi di patate, tagliate dei cilindretti di  circa 6 cm (o della   misura che preferite),rotolateli nello zucchero e posizionateli sulla   teglia precedentemente rivestita di carta da forno, un po' distanziati.

-Cuoceteli per circa 20 minuti, lasciateli raffreddare completamente   poi se volete cospargeteli di zucchero a velo.

Ciao! 

Simona

giovedì 1 aprile 2021

PASTIERA NAPOLETANA

 





Dling dloong!! Avviso per i puristi :

la mia è una pastiera "eretica" per scelta, forse un giorno  farò anche quella "vera" (leggi : con strutto),

ma per quest'anno va così.

A partire dallo stampo, che non è " 'O ruoto" da pastiera, ma 4 giorni prima di Pasqua è l'unico che ho trovato, la differenza tra questo e quello tradizionale e' che non deve avere il bordino esterno.

Non avendo mai fatto (e neanche assaggiato ) una pastiera, non posso fare confronti, ma la ricetta che ho usato girando qua e là nel web (e in questi giorni si vedono solo pastiere, colombe, hot cross buns)

mi sono affidata alla ricetta di Jessica del blog In Mou veritas che ggiura essere la ricetta della sua nonna.. ovviamente con strutto, se seguite il link potrete vedere la ricetta tradizionale ,che io ho seguito (quasi del tutto) per il ripieno, mentre per la frolla ho fatto quella tradizionale al burro.

Solitamente io non faccio mai ricette  delle festività.. faccio il panettone a Novembre e a Natale pasta e fagioli, a Pasqua lo scorso anno ho pubblicato l'insalata greca, a Luglio le verdure al forno.. non è per essere bastian contrario ma quando sul web  c'è l'invasione delle stesse ricette. .non so voi, ma io mi scoccio, quest'anno quello che mi ha fatto cambiare idea è stata una bottiglietta di acqua di fiori d'arancio (cosa praticamente introvabile dalle nostre parti) trovata al mercato, e non potevo assolutamente lasciarla lì !!

Quindi mi sono messa all'opera, e devo dire che procedendo così come vi elenco è una torta che si fa senza complicanze varie.



Ingredienti per uno stampo 26

per la frolla 

  • 250 g di farina 00,
  • 125 g di burro,
  • 2 tuorli,
  • 100 g di zucchero,
  • 1 pizzico di sale

per il ripieno

  • 170 gr grano bagnato,
  • 350 ml latte,
  • buccia grattugiata di un'arancia,
  • 2 cucchiaini di estratto di vaniglia (o i semi di una bacca),
  • 1 cucchiaino zucchero,
  • 250 gr ricotta mista ben scolata,
  • 170 gr zucchero,
  • 3 tuorli,
  • 2 albumi,
  • 50 gr acqua di fiori d'arancio,
  • 70 gr canditi  di arancia e cedro (buoni! possibilmente non quelli a cubetti del supermercato),
  • 1 pizzico cannella

Iniziate con la frolla 

lavorate  il burro  con lo zucchero, aggiungete uova e farina, infine il sale , impastate quel tanto che basta ad ottenere un composto omogeneo e compatto, avvolgete il panetto di frolla in pellicola trasparente e fate riposare in frigo (io ho seguito il consiglio di Jessica e l'ho preparata il giorno prima).

ora preparate il ripieno

in una pentola (consiglio antiaderente) mettete il latte e il grano, amalgamate molto bene, poi aggiungete a buccia di arancia, la cannella e la vaniglia ,mescolate bene e cuocete su fuoco bassissimo fino a che si sarà assorbito tutto il latte, occorrono circa 2 ore e un quarto, otterrete così una crema(anche questo passaggio io l'ho fatto il giorno prima e l'ho conservato in frigo coperto da pellicola).

In una ciotola unite la crema di grano alla ricotta setacciata, amalgamate bene affinchè non ci siano grumi, aggiungete lo zucchero e i tuorli uno alla volta, i canditi e l'acqua di fiori d'arancio, infine gli albumi montati a neve..mooolto delicatamente per non smontarli).

Tirate 2 terzi di pasta frolla e rivestite lo stampo( precedentemente unto e infarinato )fino al bordo.

Inserite il ripieno, poi tirate la frolla rimanente e tagliate delle strisce larghe 2 o,2,5 cm,(pare che la tradizione ne voglia 7 ) e posizionatele trasversalmente, tagliate le eccedenze di pasta e cuocete in forno  preriscaldato in modalità statica a 170° per un'ora circa, verificate che la frolla sia bionda e il ripieno leggermente brunito.

Servitela direttamente nello stampo.

Ps: ho letto da Cecilia del blog Idee in pasta ,che la tradizione dice di prepararla al martedì per consumarla  la domenica di Pasqua, e in effetti deve essere preparata almeno un paio di giorni prima perchè migliora, io ho rispettato la tradizione, vi farò sapere com'è andata!

Aggiornamento !la pastiera era buonissima, ma secondo me 4 giorni sono troppi, secondo me un paio di giorni di anticipo sono perfetti!

Quest'anno, (ahi noi !) niente gite fuori porta.. ma vi auguro comunque  Buona Pasqua!.. e fate i bravi!

Ciao!

Simona

sabato 27 marzo 2021

PIZZA DI PANE RAFFERMO SCAMORZA E PEPERONI AL BALSAMICO

 


Lo so,

direte che due scatole ..ancora con il riciclo di pane!

ma ogni volta che ho il sacchetto del pane raffermo che sta per riempirsi ..è piu'  forte di me cercare di farlo fuori in modi diversi,

se siete come me, cercate nella sezione Non si butta nulla, e vedrete tutti i miei esperimenti (di cui peraltro vado molto orgogliosa).

Tutte ricette semplici, questa è davvero per dummies della cucina,

ovviamente la base non ha nulla a che fare con l'impasto lievitato della classica pizza, è piu' una schiacciata farcita, tagliata a pezzetti è perfetta da servire di fianco a un aperitivo o in un buffet,oppure un piatto unico come la pizza classica, leggete e provatela,poi non potrete che darmi ragione!




Ingredienti per una pizza diametro 24/26

  • 6 fette di pane raffermo (meglio quello tipo casereccio),
  • 1 peperone giallo medio tagliato a listarelle,
  • 1 cucchiaio di cipolla tritata,
  • 70 g di scamorza affumicata grattugiata con la grattugia a fori larghi),
  • 1 cucchiaio di aceto balsamico tradizionale, piu' un filo da aggiungere a crudo,
  • olio extravergine di oliva,
  • qualche rametto di timo,
  • sale.
Procedimento
-Spezzettate il pane, ammollatelo con un bicchiere d'acqua tiepida e lasciate riposare per un'oretta, ogni tanto mescolate.

-Strizzate bene il pane e conditelo con un paio di cucchiai di olio un paio di pizzichi di sale, schiacciatelo nella teglia unta precedentemente e cuocete in forno statico a 200 gradi per 20minuti (si deve formare una crosticina sotto).

-Mentre cuoce il pane, fate imbiondire la cipolla con un filo d'olio in padella, aggiungete i peperoni e appena si ammorbidiscono salate e aggiungete il balsamico, cuocete ancora un paio di minuti e spegnete.

-Togliete la pizza dal forno, conditela con la scamorza i peperoni e passate un sottilissimo filo d'olio, riportate in forno per 10 minuti e prima di servire passate qualche goccia di balsamico e distribuite le foglioline di timo.
Servitela subito..ma anche no ..è buona anche fredda.
Ciao!
Simona


domenica 21 marzo 2021

CRUNCHY ENERGY COOKIES

 







Hola', come state? state in casa? avete tracciato ormai un solco nel percorso divano, cucina, divano, bagno con botta di vita a vuotare il pattume? sii..?

Lo sooo che non bisogna lamentarsi se la salute è ok, però in questi giorni mi ronza in testa solo la canzone di Vasco, Vivere o niente..

( Io non ho voglia piu' di fare finta cheeeee..che vada tutto bene solo perchè è..guardami !io sono qui,e te lo voglio urlareee ,

io stommaleee ecc..)

Vabbe.. torniamo ai miei biscottoni super healthy, ma super energetici, cioccolato, frutta secca, fiocchi d'avena ,praticamente con un biscottone all'isola dei famosi ci campano in 5! però sono a 0 zucchero,0 grassi animali,0 farine raffinate e

volendo si possono anche fare nella versione vegana, come vi scrivo nella lista degli ingredienti ,ma preparate 2 ciotole e servirà piu' tempo per scaldare il forno che a prepararli.

Io li ho fatti grandi, ti pigli 1 biscotto e lo spezzetti nello yogurt, o te lo pucci nel caffè, e sei a posto.

Ovviamente si possono fare della dimensione desiderata ma è stato davvero comodo dividere l'impasto in pezzetti da 50 g e poi schiacciarli dentro agli stampini da crostatina evitando così di tirare e tagliare la pasta.


INGREDIENTI per 12 biscottoni ..o una ventina normali.

  • 100 g di cocco disidratato,
  • 500 g di fiocchi d'avena,
  • 60 g di farina di grano saraceno,
  • 70 g di olio di cocco ,
  • 30 g di noci (peso senza guscio)
  • 30 g di riso soffiato,
  • 120 g di gocce di cioccolato extra fondente,
  • 50 g di sciroppo di riso (o succo d'agave, sciroppo d'acero),
  • 1 uovo + 1 albume (oppure 100 g di banana molto matura , se li volete vegani),
  • 1 tazzina di caffè espresso,
  • 1 cucchiaino di estratto di vaniglia,
  • 1 cucchiaino di lievito per dolci,
  • 1 pizzico di sale.

PROCEDIMENTO

-accendete il forno a 180° ventilato.

-In una ciotola capiente unite cocco, grano saraceno, fiocchi d'avena,
riso soffiato , gocce di cioccolato , noci tritate grossolanamente lievito e mescolate bene.

-In un'altra ciotola unite uova (o banana schiacciata),olio di cocco, caffè, sciroppo di riso (o quello che volete usare) ,vaniglia, sale, mescolate bene e unite alle polveri.
- Quando è tutto ben amalgamato, dividete l'impasto a piccole porzioni , e pressatele negli stampi ,se usate gli stampi da crostatina come me sono pezzi da circa 50 grammi ,se usate lo stampo da muffin ne occorre un po' meno e ovviamente otterrete piu' biscotti,
altrimenti potete fare le classiche palline leggermente schiacciate e disposte su carta da forno.

-Cuocete per 20 minuti, poi togliete la ventilazione e proseguite la cottura altri 15 minuti.
Lasciateli raffreddare prima di toglierli dagli stampi.

Si conservano in scatole ermetiche una decina di giorni..ma non lo saprete mai!

Eventuali sostituzioni

Noci- le potete sostituire con nocciole ,anacardi, pistacchi, se volete usare le mandorle è meglio tostarle un po' .

Riso soffiato-va bene anche il farro soffiato ,ma non omettetelo perchè il crunchy fa davvero la differenza, se proprio non avete nulla di soffiato ..usate lo stesso peso con cornflakes ,ma non è la stessa cosa.

Olio di cocco- o olio di semi, arachidi o mais.

Apposto, direi di avervi detto tutto.. ah no, dimenticavo :fateli!!

Ciao!

Simona